aggiornamenti

EMERGENZA COVID-19 EROGAZIONE MISURE DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE

EMERGENZA COVID-19

EROGAZIONE MISURE DI SOLIDARIETA’ ALIMENTARE a seguito dell’Ordinanza n. 658 emessa in data 29/03/2020 dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile

 

I Comuni aderenti all’Unione dei Comuni della Valtenesi (Manerba del Garda, Moniga del Garda, Padenghe sul Garda e Soiano del Lago) hanno definito i criteri e le modalità di erogazione delle misure di solidarietà alimentare previsti dall’Ordinanza n. 658 del 29/03/2020 e che prevede aiuti concreti per l’acquisto dei generi alimentari e di prima necessità.

Possono accedere a tale beneficio tutti i cittadini residenti nei Comuni di Manerba del Garda, Moniga del Garda, Padenghe sul Garda e Soiano del Lago che si trovino in condizioni di fragilità economica, causata dall’emergenza COVID 19.

Per maggiori informazioni accedere al sito internet dei rispettivi Comuni

 

Comune di Manerba del Garda - CLICCA QUI 

Ufficio Servizi Sociali 0365 552533

 

Comune di Moniga del Garda - CLICCA QUI 

Ufficio Servizi Sociali 0365 500821

 

Comune di Padenghe sul Garda - CLICCA QUI 

Ufficio Servizi Sociali 030 9995660 – 030 9995680

 

Comune di Soiano del Lago Garda - CLICCA QUI 

Ufficio Servizi Sociali 0365 676102 interno 5

 

 

Il Presidente dell’Unione Comuni Valtenesi

Flaviano Mattiotti

 

CONFERENZA PRELIMINARE DEI SERVIZI AI SENSI DELL’ART. 14 COMMA TER, LEGGE N. 241/1990 - PROGETTO DEFINITIVO DI OPERA PUBBLICA PER LA COSTRUZIONE DI NUOVA PALESTRA COMUNALE ADERENTE ALLE NORME C.O.N.I PRESSO IL CENTRO SPORTIVO COMUNALE DON TOSI A PADENGHE

PROGETTO DEFINITIVO DI OPERA PUBBLICA PER LA COSTRUZIONE DI NUOVA PALESTRA COMUNALE ADERENTE ALLE NORME C.O.N.I PRESSO IL CENTRO SPORTIVO COMUNALE DON TOSI A PADENGHE SUL GARDA (BS).

INDIZIONE E CONVOCAZIONE DI CONFERENZA PRELIMINARE DEI SERVIZI AI SENSI DELL’ART. 14 COMMA TER, LEGGE N. 241/1990 DA EFFETTUARSI IN FORMA SEMPLIFICATA ED IN MODALITÀ SINCRONA PER IL GIORNO MERCOLEDÌ 25 MARZO 2020 ORE 10:00 PRESSO L’UFFICIO TECNICO DEL COMUNE DI PADENGHE S/G VIA BARBIERI N. 3.

NUOVO CORONAVIRUS COVID-19 - ORDINANZA DEL MINISTERO DELLA SALUTE E DELLA REGIONE LOMBARDIA

Con la presente si comunicano le ultime disposizioni ufficiali emanate dal Presidente della Regione Lombardia e dal Ministro della Salute per il contenimento e la gestione del “Corona Virus”.

 

Si precisa che si tratta di misure di prevenzione, in quanto la nostra zona non è inserita nella classificazione a rischio (zona rossa).

 

I provvedimenti previsti sono:

 

1) la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico (palestre);

 

2) sospensione dei servizi educativi dell'infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche;

 

3) sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura (biblioteca);

 

4) sospensione di ogni viaggio d’istruzione, sia sul territorio nazionale sia estero;

 

5) previsione dell’obbligo da parte degli individui che hanno fatto ingresso in Lombardia da zone a rischio epidemiologico di comunicare tale circostanza al dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio;

 

6) Bar, locali notturni ed esercizi di intrattenimento sono chiusi dalle 18.00 alle 6.00.

 

Fino a nuove comunicazioni gli esercizi commerciali e i ristoranti rispettano il normale orario di apertura. La limitazione di chiusura riguarda solo esercizi con licenza “bar”.

 

Il Presidente di Regione Lombardia, sentito il Ministro della Salute, può modificare le disposizioni sopra elencate in ragione dell'evoluzione epidemiologica.

L'ordinanza del Ministero della Salute e di Regione Lombardia ha validità immediata e fino a domenica 1° marzo 2020 compreso.

 

 

 

Per visualizzare l’ordinanza del Ministro della Salute e del Presidente della Regione Lombardia CLICCA QUI

 

ELENCO DIECI COMPORTAMENTI DA SEGUIRE INDICATI DAL MINISTERO DELLA SALUTE CLICCA QUI

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

MINISTERO DELLA SALUTE CLICCA QUI

REGIONE LOMBARDIA CLICCA QUI

 

 

INFORMATIVA DELLA PREFETTURA DI BRESCIA PER INTOSSICAZIONE DA FUNGHI

Si pubblica l’informativa pervenuta dalla Prefettura di Brescia, in seguito al recente episodio di intossicazione fungina nel Comune di Travagliato.

Presso l’ATS Brescia (Viale Duca degli Abruzzi n.15) è attivo il servizio gratuito di consulenza al cittadino dell’Ispettorato Micologico per l’analisi dei funghi raccolti da Luglio a Novembre (lunedì dalle h. 9 alle h. 11; giovedì dalle h. 14 alle ore h. 16).

Presso le sedi distaccate di Leno, Montichiari, Rovato e Salò sono, invece, attivi i servizi di consulenza al cittadino (disponibili tutto l’anno, previo appuntamento).

Leno - Piazza Donatori di Sangue, 1 - tel. 030/3839860 - 861

Montichiari - Via Falcone, 18 - tel. 030/3839850 - 851

Rovato - Via Castello, 33 - tel. 030/3838964 - 965 - 966

Salò - Viale Landi, 5 - tel. 030/3839800 - 803

Si raccomanda in ogni caso la massima attenzione e prudenza nella raccolta e successivo consumo di funghi.

AVVISO SERVIZIO SUAP

SI AVVISA CHE CON DELIBERAZIONE DELL'ASSEMBLEA DELL'UNIONE N. 31 DEL 30/09/2019 E' STATO CONFERITO IN GESTIONE ASSOCIATA AL COMUNE DI CARPENEDOLO (BS) CON DECORRENZA 7/10/2019

 

RECAPITO TELEFONICO 030 9697961 INT. 7

Pec: suap-clu@pec.it

E-mail: suap@comune.carpenedolo.bs.it

 

Orari di ricevimento

Lunedì: 09.00 - 12.30 / 16.00 - 18.00 

Martedì: 09.00 - 12.30

Mercoledì: 09.00 - 12.30 / 16.00 - 18.00

Giovedì: 09.00 - 12.30

Venerdì: 09.00 - 12.30

 

PER ACCEDERE AL PORTALE CLICCA QUI

 

 

AVVISO - PEC AD OGGETTO AVVISO DI ADDEBITO N. ______ GESTIONE GESTIONE AZIENDE CON LAVORATORI DIPENDENTI

 

SI AVVISA CHE L'UNIONE DEI COMUNI DELLA VALTENESI NON HA INVIATO ALCUNA PEC AD OGGETTO "AVVISO DI ADDEBITO N. ____ - GESTIONE GESTIONE AZIENDE CON LAVORATORI DIPENDENTI".

 

LA PEC E' STATA SPEDITA DA IGNOTI CHE SI SONO APPROPRIATI DELLA NOSTRA PEC.

 

ASSICURIAMO CHE NULLA E' DOVUTO ALL'UNIONE DEI COMUNI DELLA VALTENESI.

 

SI INVITANO I DESTINATARI DELLA PEC A NON CONSIDERARLA E CESTINARLA.

 

Condividi contenuti