NUOVO CORONAVIRUS COVID-19 - ORDINANZA DEL MINISTERO DELLA SALUTE E DELLA REGIONE LOMBARDIA

Con la presente si comunicano le ultime disposizioni ufficiali emanate dal Presidente della Regione Lombardia e dal Ministro della Salute per il contenimento e la gestione del “Corona Virus”.

 

Si precisa che si tratta di misure di prevenzione, in quanto la nostra zona non è inserita nella classificazione a rischio (zona rossa).

 

I provvedimenti previsti sono:

 

1) la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico (palestre);

 

2) sospensione dei servizi educativi dell'infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche;

 

3) sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura (biblioteca);

 

4) sospensione di ogni viaggio d’istruzione, sia sul territorio nazionale sia estero;

 

5) previsione dell’obbligo da parte degli individui che hanno fatto ingresso in Lombardia da zone a rischio epidemiologico di comunicare tale circostanza al dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio;

 

6) Bar, locali notturni ed esercizi di intrattenimento sono chiusi dalle 18.00 alle 6.00.

 

Fino a nuove comunicazioni gli esercizi commerciali e i ristoranti rispettano il normale orario di apertura. La limitazione di chiusura riguarda solo esercizi con licenza “bar”.

 

Il Presidente di Regione Lombardia, sentito il Ministro della Salute, può modificare le disposizioni sopra elencate in ragione dell'evoluzione epidemiologica.

L'ordinanza del Ministero della Salute e di Regione Lombardia ha validità immediata e fino a domenica 1° marzo 2020 compreso.

 

 

 

Per visualizzare l’ordinanza del Ministro della Salute e del Presidente della Regione Lombardia CLICCA QUI

 

ELENCO DIECI COMPORTAMENTI DA SEGUIRE INDICATI DAL MINISTERO DELLA SALUTE CLICCA QUI

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

MINISTERO DELLA SALUTE CLICCA QUI

REGIONE LOMBARDIA CLICCA QUI